Categoria: Libertà di stampa e di espressione

La Cina espelle uno studente tedesco che studiava giornalismo: ha toccato un tema scottante

Uno studente tedesco ha imparato a proprie spese che praticare il giornalismo in Cina, anche per un progetto scolastico, potrebbe procurare seri problemi.

Cina, la denuncia di Ai Weiwei l’attivista cinese: “Demolito il mio studio a Pechino dalle autorità “[video]

“Hanno iniziato a demolire il mio studio ‘Zuo you’ a Pechino senza che prima ne venissi informato”. La denuncia, sui social media, è dell’artista e attivista cinese Ai Weiwei, da sempre molto critico nei confronti del governo. Video e  foto postate da lui stesso su Instagram mostrano squadre di operai che distruggono il suo luogo di lavoro.

Google si piega alla censura cinese

Il colosso informatico Google starebbe sviluppando un motore di ricerca “dedicato” al mercato cinese, in grado di auto-censurare le ricerche scomode per il Partito comunista. È quanto sostiene il magazine “The Intercept”. Le voci sono state confermate da alcuni dipendenti del notissimo sito, che parlano di “rabbia fra gli sviluppatori” per quanto deciso dai vertici. Un informatico si sarebbe addirittura licenziato per “non avere nulla a che fare” con il progetto.

Cina: dissidente 84enne arrestato durante una diretta.[video]

Sun Wenguang, un professore di fisica in pensione, è sempre stato una voce critica nei confronti del Partito comunista. Nessuno sa che fine abbia fatto dopo l’arresto.

Cina: il coraggio di Miss Canada spaventa la Cina

Intervista esclusiva a Anastasia Lin, attrice cino-canadese, Miss Mondo Canada 2015, e sostenitrice dei diritti umani.

NTD India: Hai vinto Miss Mondo Canada nel 2015. Nello stesso anno non ti è stato permesso di partecipare al concorso Miss Mondo in Cina a causa di alcune tue dichiarazioni sulle violazioni dei diritti umani. Come mai il regime comunista cinese, la seconda potenza economica mondiale, è cosi intimidito da una reginetta di bellezza?

Processo per Xu Lin: ha cantato per Liu Xiaobo

È accusato di “attentato contro l’ordine pubblico”. Al processo, iniziato ieri, è stato vietato l’accesso alla moglie e ai suoi amici. Sospetti che egli sia stato torturato in carcere per costringerlo a “confessare”.

Wang Quanzhang, avvocato per i diritti umani agli arresti, forzato a prendere medicine

Secondo i medici della prigione, Wang sarebbe malato di alta pressione sanguigna. La moglie, Li Wenzu, teme per lui la sorte di altri avvocati che forzati a prendere medicine, sono usciti con segni di schizofrenia.