Lhasa ancora sotto assedio

Lhasa – La capitale del Tibet è sotto pesante controllo da parte delle forze di sicurezza cinesi ancora dopo sei mesi dalla fine delle proteste di marzo. La polizia staziona ogni località turistica e i visitatori vengono accompagnati durante i loro spostamenti in città.

Vai all’articolo di DossierTibet

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.