Lerici svela il lato oscuro della Cina: proiettato un docufilm sulle torture dei campi laogai

Una domenica speciale quella appena trascorsa a Lerici, dove si è tenuta la proiezione del docufilm di Miachael Pearllman “Free China: il coraggio di credere”, nel quale sono denunciate le persecuzioni perpetrate dal regime comunista cinese contro fedeli del Falun Gong un pratica filosofica-religiosa della Cina tradizionale.

Angelo Tonelli ( da sn), Aldo Forbice, Gianni Da Valle, Leonardo Paoletti, Lisa Saisi. Lerici, 8 ottobre 2017.

Il film è stato introdotto da una tavola rotonda sulla violazione dei diritti umani in Cina, a cui hanno partecipato il sindaco di Lerici Leonardo Paoletti, il vice sindaco Lisa Saisi, il giornalista rai Aldo Forbice, il direttore responsabile della Laogai Research Foundation Italia Onlus Gianni Da Valle, e il grecista e poeta Angelo Tonelli.

Gianni Da Valle, introducendo l’evento, ha parlato di una “violazione sistematica dei diritti umani in Cina”, dove ogni istanza spirituale o ideologica considerata pericolosa dal regime comunista è perseguita con ferocia, e i dissidenti arrestati vengono segregati nei “laogai”: i campi di concentramento cinesi.

Si stima che oggi siano ancora rinchiuse nei laogai circa cinque milioni di persone, costrette tra torture e malattie ad affrontare turni massacranti di lavoro, e a subire la pratica inumana dell’espianto forzato di organi. “Questi argomenti meriterebbero molta più attenzione a livello internazionale ha dichiarato il sindaco Paoletti, mentre Aldo Forbice si è concentrato sul dilagante imperialismo economico cinese, sottolineando che “ l’obiettivo di Pechino è conquistare il mondo attraverso l’invasione economica”.

La Proiezione di “Free China” ha poi fatto luce su un aspetto particolare di quella violazione dei diritti umani di cui si è parlato nella tavola rotonda. Infatti le storie di Jennifer Zeng e Charles Lee, perseguitati e incarcerati per la loro fede, hanno dato agli spettatori uno spaccato a tinte fosche della Cina contemporanea, la cui contraddizione fondamentale e violenta può essere riassunta nella disincantata frase che Jennifer Zeng pronuncia durante le ultime sequenze della pellicola: “ Il libero mercato non può sostituire il libero pensiero”. Al termine del film Aldo Forbice ha presentato il suo ultimo libro, “Fuori dal coro”, un romanzo che si propone di sensibilizzare il grande pubblico al rispetto dei diritti umani. Una finestra importante, aperta da Lerici sulla Cina e sul mondo.

Cesare Crocini, Il Giornale del Piemonte e della Liguria, 10 ottobre 2017

Condividi:

print print
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.