La LRF applaude il Premio Nobel a Liu Xiaobo

La Laogai Research Foundation applaude l’assegnazione del Premio Nobel per la pace al dissidente Liu Xiaobo che soffre ancora in carcere solamente a causa delle sue opinioni. Dopo un breve processo a porte chiuse, il giorno di Natale del 2009, Liu Xiaobo ricevette una condanna di ben undici anni solo per aver firmato la Carta 2008. Il documento di cui Liu fu il primo firmatario, reclama pace, democrazia e diritti umani per il popolo cinese. Chiediamo al governo cinese il rilascio immediato di Liu, affinchè possa viaggiare per Oslo e ricevere il Premio di persona, previsto per il 10 dicembre, che coincide con il secondo anniversario della firma della Carta 2008 ed è designato come il “giorno dei Diritti Umani” nel mondo.
Harry Wu, detenuto nei laogai per 19 anni, afferma che “la comunità internazionale ha lanciato un chiaro messaggio a Pechino” aggiungendo che “il mondo non accetta di essere intimidito dalla potenza economica cinese”.

Laogai Research Foundation Italia

Fonte: Redazione, 9 ottobre 2010

Condividi:

print print
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.