La Cina è il Paese che investe maggiormente in energie rinnovabili

Secondo un recente studio americano redatto da una ONG statunitense, la Cina, nell’anno in corso, avrebbe scavalcato gli Stati Uniti negli investimenti sulle energie rinnovabili. Lo Stato americano era in testa in questa speciale classifica sino alla fine del 2009, tuttavia lo Stato asiatico avrebbe ora quasi raddoppiato l’importo speso per la costruzione di strutture specializzate per la produzione di energia pulita, passando dai circa 18.600 milioni di dollari investiti nel 2008 ai 36.000 attuali.

I dati ci indicano inoltre come oggi la Cina investa ben più del 148% in rinnovabili rispetto a cinque anni fa, anno in cui è iniziata questa particolare ascesa. Fra gli altri Paesi in netta crescita nel settore si distingue anche la Turchia, che avrebbe avuto un aumento del 178% nell’ultimo quinquennio.

Il segreto della Cina sarebbe da ricercare sulla legge promossa proprio cinque anni fa per incentivare le energie rinnovabili. La normativa stabilisce particolari agevolazioni per l’utilizzo di tecnologie energetiche pulite ed un piano di sviluppo a lungo termine sulla sostenibilità ambientale.

Fonte: EcoBlog, 29 marzo 2010

Condividi:

print print
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.