La censura cinese non si ferma nemmeno per i giochi

Ora è ufficiale: la Cina non ha mantenuto l’impegno di rendere libero l’acccesso alle informazioni per cittadini e media internazionali.  A nove giorni dall’inizio dei Giochi Olimpici, il Comitato Organizzatore ammette che i siti considerati sensibili per il governo resteranno off-limits per i giornalisti stranieri. Leggi l’articolo su Il Giornale

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.