Jigme Gyatso in libertà vigilata dopo mesi di prigionia

Dharamsala – Jigme Gyatso,assistente del regista Dhobdup Wangchen nelle regisrazioni delle interviste con i tibetani circa la loro vita sotto il regime cinese, è stato temporaneamente rilasciato e messo in libertà vigilata dopo essere stato imprigionato per diversi mesi. Lo ha divulgato oggi la compagnia di produzione per cui lavora con sede in Svizzera.

Vai all’articolo di Phayul

Condividi:

print print
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.