Categoria: Italia

Mafia cinese: cinesi alla ricerca di una banca a S.Marino

Tante volte si era detto: la Cina verrà a salvarci…..

In fuga da Pechino donne cinesi chiedono asilo politico in Italia

Quando nel 2015, in un afoso pomeriggio di luglio, due donne cinesi hanno bussato allo sportello legale dell’associazione A buon diritto di Roma, gli operatori e gli avvocati dell’organizzazione si sono trovati per la prima volta davanti a una difficoltà che non avevano mai incontrato prima: comunicare in cinese.

L’Italia aiuta la Cina a sterminare gli asini?

Un accordo dell’Università di Camerino con la DEEJ, la maggior produttrice mondiale del famigerato Ejiao, al centro di una interrogazione al Senato nella seduta del 2 agosto 2017: la senatrice Amati ha fatto il punto della situazione. Da notare che nemmeno l’Africa ha voluto lasciare i propri asini in mano ai cinesi…

La via artica della Cina

Le regioni artiche hanno assunto, nel corso degli ultimi anni, una crescente importanza nelle strategie geopolitiche di numerose delle principali potenze mondiali a causa della ricchezza dei giacimenti di materie prime non ancora sfruttati nelle loro acque e nel loro sottosuolo, della loro rilevanza quale sede di infrastrutture militari sofisticate e, in prospettiva, del loro potenziale ruolo di nuova via di collegamento in grado di accorciare i tempi e i costi dei collegamenti marittimi tra Oceano Pacifico e Oceano Atlantico.

Droga dall’Italia all’Inghilterra: a Fornovo una maxi serra di marijuana. Due cinesi arrestati [video]

Operazione coordinata dalla Procura di Parma: arrestati due trafficanti cinesi. Sequestrati 15 chili di droga già confezionata e duemila piante.

Pomodori cinesi in Italia: non comprate più questo prodotto estero

I coltivatori: “Etichette troppo poco chiare”

Coldiretti lancia l’allarme: invasione di pomodori cinesi in Italia – È un +43% la percentuale che fa paura alla Coldiretti, che denuncia come nello scorso anno si siano raggiunti i 100 milioni di chili di concentrato di pomodoro importati dalla Cina, una quantità che equivale al 20 per cento della produzione nazionale.

La polizia italiana ferma Dolkun Isa, leader uiguro in esilio, su ordine della Cina

Uno dei leader di un’importante associazione di uiguri in esilio è stato arrestato, su richiesta del governo cinese, da un’unità speciale della polizia italiana mentre si preparava a parlare in una conferenza stampa a Roma delle restrizioni che il suo gruppo etnico affronta. Dolkun Isa, è stato avvicinato da 15-20 agenti della Divisione Investigazioni Generali e Operazioni Speciali (DIGOS) mentre camminava con i colleghi al Senato Italiano.