Categoria: Inquinamento ambientale

L’energia “pulita” cinese inquina moltissimo

Il nuovo ambientalismo con caratteristiche cinesi prevede 50 impianti che convertono il carbone in gas e che producono emissioni più inquinanti del 270% rispetto al gas naturale.

In Cina l’inquinamento non è una calamità naturale

Oggi il colore dominante nell’applicazione dello smartphone è verde, l’indice Aqi dell’inquinamento pechinese è sceso a 20 grazie a quel bel vento gelido che soffia dalla Mongolia, pulendo l’aria. La città è limpida e bella, si cammina volentieri per i viali e nei vicoli anche se la temperatura è sotto lo zero.

La polizia cinese arresta quattro mandriani per una petizione on line

La polizia cinese della Mongolia Interna ha arrestato quattro mandriani per aver creato una petizione on-line per protestare sui sussidi promessi ma non erogati dal governo.

Cina: vescovi trattati come “bambole” alla Nona Assemblea dei rappresentanti cattolici cinesi.

La Nona Assemblea dei rappresentanti cattolici cinesi: smog e inquinamento anche nel 2017.

Per “P. Shanren”, un famoso sacerdote-blogger, la Nona assemblea ha creato confusione ancora maggiore nella Chiesa cinese, come lo smog che domina la capitale e molte parti della Cina in questi giorni. I vescovi sono stati trattati come delle “bambole” da parte dei membri del Partito lì presenti. Il problema alla radice è che un Partito ateo vuole comandare, dirigere e correggere un’esperienza religiosa.

Cina, la raccolta intensiva dell’avorio del mare minaccia uno degli ambienti più ricchi di biodiversità al mondo

In cinese si chiamano «tchetchu». Sono considerate l’avorio della Cina, ma la loro raccolta intensiva, incoraggiata da Pechino negli arcipelaghi contesi con i paesi del Sudest asiatico, distrugge la barriera corallina.

La mia vita con la mascherina nella Cina che muore di smog

Ogni anno l’inquinamento causa un milione di vittime: «È diventata un’epidemia». Ma la popolazione non ha scelta e si abitua: «Conviviamo con mal di testa e vomito»

Illegali e inquinanti: l’inferno di metallo delle acciaierie cinesi

Il governo promette di chiudere le fabbriche per rispettare gli accordi internazionali sul clima. Ma i padroni pagano mazzette ai funzionari e aggirano i controlli.