In partenza per la Cina con denaro illegale nascosto nei cereali

E’ stato bloccato mentre tentava di esportare illegalmente una grossa somma di denaro.

I funzionari dell’Agenzia delle Dogane dell’aeroporto Vespucci, facendo i controlli sui viaggiatori in partenza, hanno fermato un cinese residente in Italia e diretto a Pechino che tentava di imbarcarsi con 135.630 euro in contanti. Una cifra che, però, non era stata dichiarata, come invece prevede la normativa valutaria. Il cinese aveva nascosto parte del denaro in una scatola di cereali all’interno del bagaglio, apparentemente sigillato e intatto, mentre la maggior parte delle banconote, in tagli da 500 e 100 euro, era celata all’interno di due cavigliere e di una cartucciera di stoffa indossate dallo stesso passeggero. Per il trasgressore è scattata una super-multa con pagamento immediato di 6.281,50 euro. Si tratta del 5% della parte eccedente l’importo consentito che è pari a 10.000 euro.

Fonte: La Nazione, 13 agosto 2010

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.