Categoria: In evidenza

In fuga da Pechino donne cinesi chiedono asilo politico in Italia

Quando nel 2015, in un afoso pomeriggio di luglio, due donne cinesi hanno bussato allo sportello legale dell’associazione A buon diritto di Roma, gli operatori e gli avvocati dell’organizzazione si sono trovati per la prima volta davanti a una difficoltà che non avevano mai incontrato prima: comunicare in cinese.

Attivista di Hong Kong ‘torturato’ da ‘agenti della Cina’: spediva una cartolina di Lionel Messi a Liu Xia

Howard Lam è stato rapito e picchiato. Le sue gambe infilzate con graffette. L’episodio ricorda i rapimenti dei cinque editori e librai di Hong Kong, tenuti per mesi sotto custodia di poliziotti in Cina. Il Partito democratico continua la sua campagna per liberare Liu Xia, la moglie di Lui Xiaobo, lasciato morire circa un mese fa dalle autorità cinesi.

Tibet: Associazioni. Governo conferma diritto dei rifugiati Tibetani a viaggiare in Italia.

Vigileremo su corretta applicazione norme e contro eventuali interpretazioni scorrette come vi sono state in questi ultimi due mesi.

Cina, orfani adottati per combattere e guadagnare dalle scommesse: la storia in chiaroscuro dell’Enbo Fight Club [video]

Li tolgono dalla strada e da una vita da manovali della criminalità, offrono loro cibo e un letto dove dormire. E poi organizzano le scommesse sui loro incontri: i più forti diventano campioni di fama internazionale, chi ha meno talento finisce a fare il buttafuori. Nel mezzo allenamenti estenuanti, indagini sulle procedure di adozioni e sul sistema di betting e il ruolo degli uffici pubblici statali.

La polizia italiana ferma Dolkun Isa, leader uiguro in esilio, su ordine della Cina

Uno dei leader di un’importante associazione di uiguri in esilio è stato arrestato, su richiesta del governo cinese, da un’unità speciale della polizia italiana mentre si preparava a parlare in una conferenza stampa a Roma delle restrizioni che il suo gruppo etnico affronta. Dolkun Isa, è stato avvicinato da 15-20 agenti della Divisione Investigazioni Generali e Operazioni Speciali (DIGOS) mentre camminava con i colleghi al Senato Italiano.

COMUNICATO STAMPA – ITALIA: Porte chiuse ai tibetani-interrogazione parlamentare

Vi sarebbero i rapporti con la Cina alla base dei visti negati

Mentre nel sud del paese continuano gli sbarchi di migliaia di migranti irregolari provenienti dall’Africa e il governo cerca di trovare un modo per regolarizzare la loro presenza (si parla del visto per scaricarli negli altri paesi europei), ad alcuni monaci tibetani non è stato concesso di partire dall’India, nonostante avessero lo status di rifugiato e il relativo invito arrivato dall’Italia.