Imprese cinesi, nuovi dati choc Irregolare il 90%: 19 denunce

Prato, 27 aprile 2016 – Su 42 imprese cinesi del tessile e del commercio ispezionate, oltre il 90% è risultata irregolare (38 aziende) e il lavoro irregolare rilevato sfiora il 60% (su 231 lavoratori controllati, sono stati individuati 136 lavoratori a nero oltre a 18 clandestini).

Sono stati 19 i provvedimenti penali elevati a titolari-legali rappresentanti denunciati alla Procura della Repubblica e deferiti per reati in materia di immigrazione e per violazione in materia di videosorveglianza. Le sanzioni irrogate ammontano a 315.232 euro. E’ quanto emerge da una full immersion ispettiva condotta per tre settimane nel primo trimestre di quest’anno dai militari del Gruppo Carabinieri per la tutela del lavoro, composto da sei uomini provenienti dal Comando di Roma, affiancati e coadiuvati dai funzionari della Direzione territoriale del lavoro di Prato, da ispettori di Inps e Inail.

Una campagna che ha riguardato aziende manifatturiere gestite da imprenditori cinesi. Un’attività effettuata, in alcuni casi, anche con gli ispettori di vigilanza dell’Usl 4 e con i comandi di Polizia Municipale. L’iniziativa è stata condotta nell’ambito del «Programma Prato» che la Regione Toscana ha messo in campo nell’Area vasta di Firenze, Empoli e Prato. «Questa azione ispettiva che si affianca al quotidiano impegno e colloca questa sede territoriale nel 2015 tra le prime sette province italiane per risultati e performance conseguiti», sottolinea Stefano Olivieri Pennesi, direttore della Direzione territoriale del lavoro di Prato. «Potrà ancora migliorare con il prossino avvento del nascente Ispettorato nazionale del lavoro che subentrerà nei compiti attualmente esercitati dalla stessa Direzione territoriale del lavoro di Prato».

La Nazione di Prato,27/04/2016

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.