Ilham Tohti, professore universitario imprigionato a vita, ha ricevuto il “Premio per la Libertà”

Ilham Tohti, professore uiguro in carcere, è stato nominato vincitore del “Liberal International’s Prize for Freedom”, durante una cerimonia nei Paesi Bassi. Il ‘Liberal International’ conferisce il premio una volta l’anno ad una persona che ha lavorato per migliorare i diritti umani e le libertà politiche. Un gruppo per i diritti, in lotta per la liberazione di Tohti dalla prigione, ha accettato il premio al suo posto.

Tohti, professore di economia, ha parlato ripetutamente di ciò che considerava una persecuzione religiosa e culturale della minoranza etnica uigura, per lo più musulmana, nel nord-ovest della Cina.

Un tribunale cinese ha accusato Tohti nel settembre 2014 di promuovere il separatismo etnico. È stato condannato all’ergastolo dopo un processo di due giorni.

Dopo il suo arresto, gli Stati Uniti, l’Unione Europea e le Nazioni Unite hanno chiesto la sua liberazione.

Il Liberal International, o LI, è un gruppo di 100 partiti liberali e progressisti. È stato formato nel 1947.

Il presidente della commissione per i diritti umani del LI, Markus Loening, ha dichiarato alla cerimonia che Tohti aveva combattuto per la democrazia e lo stato di diritto in Cina.

“Il governo cinese dovrebbe vergognarsi”, ha detto Loening. “Non sta proteggendo i diritti dei suoi cittadini, ma li mette dietro le sbarre non appena parlano dei diritti umani”.

Marie Holzman ha contribuito all’iniziativa in seguito al suo arresto di Ilham Tohti. Ha dichiarato che ricevere il premio al suo posto era, secondo le sue parole, “la conferma che il governo cinese non può più sostenere la finzione che a nessuno interessi Ilham Tohti”.

La figlia di Tohti, Jewher Ilham, ha parlato tramite un video durante la cerimonia. Ha descritto suo padre come un uomo “noto per le sue posizioni moderate e il suo desiderio di vedere diversi gruppi etnici che vivono insieme pacificamente”.

Nell’ottobre 2016, Tohti ha ricevuto il Martin Ennals Award. Il premio è un progetto congiunto di 10 gruppi per i diritti, tra cui Amnesty International e Human Rights Watch.

Il direttore delle Nazioni Unite sui diritti umani ha partecipato alla cerimonia in onore di Tohti. La Cina ha protestato contro la presenza, dicendo che aveva “confuso giusto e sbagliato” e “manifestamente sostenuto i terroristi” andando all’evento.

Traduzione a cura della Laogai Research Foundation


Fonte: VOAnews.com, 3 dic 17

English article:

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.