Il capo dei ribelli congolesi Laurent Nkunda chiede all’inviato dell’ONU la revisione di tutti i contratti con la Cina

Kinhsasa (AFP). Il capo dei ribelli congolesi Laurent Nkunda chiede all’inviato dell’ONU la revisione di tutti i contratti con la Cina. “Il nostro governo ha svenduto le nostre risorse minerarie alla Cina. Questo è scandaloso !”, ha dichiarato il capo ribelle.La Repubblica Democratica del Congo ha 34% delle riserve mondiali di cobalto,  10% delle riserve di rame e grandi quantità di oro e coltan. Nonostante ciò circa 75% della popolazione vive con un dollaro al giorno. Leggi l’articolo in inglese

Condividi:

print print
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.