Guizhou: Strutture appositamente concepite per torturare

Il Centro di Detenzione del Distretto di Polizia di Xiaohe a Guiyang, nella provincia di Guizhou, è anche chiamato Centro Rieducativo per Tossicodipendenti. È una struttura costruita di recente che si trova in una valle sperduta circondata dalle montagne. Il centro di detenzione è in realtà una fabbrica in cui si lavora in modo intensivo, con un grosso stabilimento. I prodotti sono per la maggiorparte articoli destinati all’esportazione, come ad esempio bambole. Ho notato che sulle scatole dei prodotti c’erano le scritte “USA”. La fabbrica inoltre lavora cuoio ricavato dalla pelle dei cani. Ogni cella del centro di detenzione ha una superficie di circa 20 metri quadri. Ci devono vivere diverse decine di persone. Oltre a dover uscire per fare lavoro forzato, devono dormire e vivere nella stessa cella. I prigionieri tossicodipendenti venivano scelti dalle guardie per occuparsi della sorveglianza di ogni cella. Questi tossicodipendenti, che erano stati chiamati N° 1, N° 2 e N° 3, non dovevano uscire a fare il lavoro forzato. Una prigioniera ha detto che la sua famiglia aveva mandato 250 yuan al centro di detenzione affinché li desse a lei per usarli per le necessità quotidiane, ma lei non ha ricevuto un singolo centesimo. I soldi sono stati presi dal tossicodipendente N° 1. Incidenti di questo tipo sono accaduti molto spesso nel centro di detenzione. Se qualcuno avesse reclamato il fatto, lei sarebbe stata picchiata. In questo cosiddetto centro rieducativo per tossicodipendenti, il tossicodipendente N° 1 poteva spesso ottenere la droga che voleva. Andavano in bagno, si accovacciavano e assumevano la droghe. Il tossicodipendente N° 1 ha assunto la droga per primo e quello che è rimasto è stato dato al N°2 e poi al N°3. La tossicodipendente N° 2 ha detto che le piaceva stare nel centro di rieducazione poiché aveva più libertà di quanta non ne avesse fuori.Il Centro di Detenzione della contea di Meitan nella provincia di Guizhou è situato nella periferia della contea di Meitan. È sorvegliato dalle truppe e ogni persona che deve entrare o uscire lo deve riferire alla guardia armata. Le celle non hanno acqua, però hanno un bagno. Ogni giorno i prigionieri criminali subivano il lavaggio del cervello attraverso il pensiero distorto del Partito Comunista Cinese (PCC). Anche i praticanti del Falun Gong venivano incarcerati lì. Un pò di tempo fa, un praticante di cognome Chen è stato incarcerato e poi portato nell’Azienda di Lavoro Forzato di Yang’ai per essere sfruttato per cinque anni.

Il Centro di Detenzione N° 2 di Zunyi nella provincia di Guizhou è un grande centro di detenzione costruito recentemente. Molti praticanti sono incarcerati lì. In apparenza questo centro di detenzione sembra “sereno e pacifico con fiori e uccellini”. All’interno, tuttavia, molti praticanti vengono torturati in modo disumano con dei metodi di tortura raccapriccianti. Ho assistito a scene di praticanti che sono stati denudati e perquisiti, messi in manette e in catene, per poi vedere i loro vestiti tagliati a pezzi. I molestatori buttavano addosso a loro acqua ghiacciata e scattavano loro delle foto segretamente. I praticanti erano sorvegliati ventiquattro ore su ventiquattro, interrogati, alimentati in modo forzato, e sottoposti a iniezioni forzatamente con delle droghe sconosciute che danneggiano il sistema nervoso. Le guardie hanno usato i prigionieri criminali per picchiare i praticanti e per insultarli verbalmente. Ogni cella ha 20 metri quadri, ma dozzine di persone devono viverci dentro. È molto affollato.

Inoltre, vorremmo che i praticanti a Guiyang facessero attenzione. Dietro l’università di Guizhou c’è un edificio che sembra un agriturismo tutto formato da villette. Il personale del PCC si nasconde lì in agguato ventiquattro ore su ventiquattro. Si dice che esso sia il Sanatorio della Cellula di Huaxi della Regione Militare di Chengdu. È un posto estremamente malvagio, appositamente concepito per sorvegliare i praticanti di Falun Gong.

Oltre ai posti creati per perseguitare e torturare i praticanti menzionati sopra, ci sono il Distretto di Polizia di Huaxi a Guiyang, il Commissariato di Polizia di Pingqiao a Huaxi, il Dipartimento di Polizia di Guiyang, la Divisione di Polizia N° 1, il Distretto di Polizia di Yunyan, il Dipartimento di Polizia di Zunyi e i Servizi Segreti del Dipartimento di Polizia della Contea di Fenggan.

 

Versione cinese: http://minghui.ca/mh/articles/2008/11/25/190457.htmlFonte : Dossier Tibet

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.