Gli sforzi del regime di Pechino per le Olimpiadi e le responsabilità del Comitato Olimpico Internazionale

Sfratti di centinaia di migliaia di persone dalle loro case, arresti di dissidenti, repressione dell’informazione e tentativi di diminuire l’inquinamento sono alcune delle misure prese dal regime di Pechino per le Olimpiadi. Il Comitato Olimpico Internazionale tace.

Leggi l’articolo del New York Times

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.