Cina: Giovane Falun Gong muore dopo la detenzione

Lü Daixin, 22 anni, viveva nella città di Dalian, provincia di Liaoning. Il 24 settembre 2008 era andato a distribuire volantini che esponevano la persecuzione del Falun Gong nel distretto di Xigang, con sua madre, Wang Fengjuan, anche lei praticante. Sono stati arrestati entrambi dagli ufficiali della Stazione di Polizia di Jiusan. La polizia ha rovistato nella loro casa e li ha detenuti per un mese nel Centro di Detenzione di Dalian situato nella comunità di Yaojia, distretto di Ganjingzi. Lü Daixin è stato costretto a stare in piedi per diverse notti ed è stato brutalmente picchiato. A un certo punto è stato forzato a guardare il capo della cella (un prigioniero) staccare tutte le unghie di un altro praticante del Falun Gong, una per una. Sono tornati a casa il 23 ottobre 2008, ma Lü Daixin è morto in uno stato di angoscia mentale solo dieci giorni dopo, il 3 novembre 2008.

(Fonte: DossierTibet)

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.