Forte preoccupazione del Dipartimento di Stato USA riguardo alla repressione in atto contro i firmatari di “Charter 08”

Il Dipartimento di Stato USA ha espresso inquietudine per la la repressione in atto in Cina nei confronti dei firmatari di “Charter 08”.  Vi sono numerose denunce di arresti, deportazioni e maltrattamenti. Il Dipartimento è particolarmente preoccupato per la sparizione di Liu Xiaobo. Segue il comunicato del Dipartimento di Stato USA, in inglese, ripreso da Dossier Tibet.

The United States is deeply concerned by reports that Chinese citizens have been detained, interrogated and harassed as they prepared to commemorate Human Rights Day and the 60th Anniversary of the adoption of the Universal Declaration of Human Rights.  We are particularly concerned about the well being of Liu Xiaobo, a prominent dissident writer, who remains in the custody of authorities.   We call on the government of China to release Liu Xiaobo and cease harassment of all Chinese citizens who peacefully express their desire for internationally-recognized fundamental freedoms.U.S. Department of State
Washington, DC

 

 

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.