Firmate questa petizione per far liberare Chen Guangcheng

Chen Guangcheng avvocato cieco ed autodidatta di 35 anni si è battuto contro la campagna di aborti forzati imposta dal regime comunista cinese nella provincia dello Shandong. Secondo un’inchiesta del Times Magazine, solamente nella regione Linyi della stessa provincia, almeno 7.000 giovani donne sono state costrette ad abortire. Di queste almeno 160  all’ottavo o al nono mese di gravidanza. Per questo Chen Guangcheng è stato condannato a 4 anni e 3 mesi di reclusione. La moglie Yuan Weijing lo ha recentemente visitato in prigione e lo ha trovato molto malato. Ha richiesto delle medicine che sono state rifiutate. La Laogai Research Foundation aderisce alla petizione di Amnesty International che vi chiediamo di firmare cliccando qui

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.