Tibet: fino a 20 anni di carcere per aver manifestato per le strade

Questo articolo è tratto da Dossier Tibet  visita il sito

Soltanto ieri ho appreso di nuovi arresti e nuove condanne.

Qhalche settimana fa il tribunale di Lhasa ha segretamente processato un gruppo di giovani tibetani detenuti da mesi. Sono state inflitte pene che vanno dai 10 ai 20 anni di carcere duro per aver manifestato sulle strade della capitale.

Sempre nelle scorse settimane un monaco ed un laico sono invece stati arrestati per aver partecipato ad un corteo di protesta il 14 marzo. Alcuni amici del religioso sostengono che nel frattempo è morto per le torture subite.

Alcune monache del monastero di Shar Bhumpa, arrestate nel mese di marzo, sono state rilasciate nei giorni scorsi dietro il pagamento di forti somme. 5 di loro rimangono in carcere ed una religiosa è stata portata in ospedale per curare le ferite riportate durante l’arresto.

Condividi:

print print
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.