Film Festival Online, primo premio al film sui crimini del regime cinese

Ryan Moffat,Epoch Times,10.12.2014

Il festival del film online più importante al mondo ha assegnato il primo premio ad un regista documentarista canadese, autore di un film su una terribile violazione dei diritti umani.

Durante il Viewster Online Film Festival (Voff4), il primo posto e il premio di 50 mila dollari sono stati conferiti, il 9 dicembre, a Leon Lee di Vancouver per il suo film’Davids and Goliath’ [I due Davide contro Golia, ndt].

Nella foto Praticanti del Falun Gong prendono parte ad una veglia a lume di candela a Washington, per sensibilizzare sulla brutale persecuzione dei praticanti in Cina.

Il film vincitore avvalora i sacrifici di due canadesi candidati al premio Nobel nel rivelare quello che probabilmente è l’abuso dei diritti umani più sconvolgente al mondo: l’esecuzione dei prigionieri di coscienza in Cina per alimentare il lucroso commercio di organi del Paese.

Secondo quanto esposto dalla giuria del Viewster Online Film Festival, il film è «ben focalizzato e predilige individui ben informati con una conoscenza in prima persona della disastrosa situazione presente in Cina, proponendo i loro casi in modo chiaro e coinvolgente».

Il film mette in luce l’indagine sul prelievo forzato di organi in Cina, da parte di David Matas, avvocato canadese dei diritti umani, e di David Kilgour, ex segretario di Stato canadese.

Nel 2006, sono emerse delle prove riguardo al fermo dei praticanti del Falun Gong (una disciplina di meditazione cinese) usati come banca vivente di organi impiegati nelle operazioni di trapianti. Matas e Kilgour hanno condotto un’indagine indipendente sulle accuse, raccogliendo prove e testimonianze.

Hanno pubblicato le loro prime scoperte in un resoconto del 2006, il quale ha mostrato che, tra il 2000 e il 2005, sono stati eseguiti circa 41.500 trapianti in Cina per cui le fonti degli organi rimangono inspiegate.

Hanno concluso che i prigionieri di coscienza del Fauln Gong rappresentavano le fonti più plausibili di organi e che la pratica del prelievo di quegli organi era sancita dallo Stato.

«Quando ho iniziato ad analizzare l’indiscutibile prova prodotta da i due David, sono stato scosso e spinto a raccontare questa storia», ha affermato Lee durante il suo discorso di ringraziamento.

Il Fauln Gong è stato bandito e perseguitato dal Partito Comunista Cinese fin dal 1999. Si pensa che milioni dei praticanti siano arginati nell’immenso sistema di detenzione della Cina, dove sono sottoposti a torture e lavaggi del cervello.

UN POTENTE STRUMENTO

«Il film documentario è un potente strumento di cambiamento – ha affermato Lee – Quando senti per la prima volta parlare della corruzione sistematica e degli attuali abusi agghiaccianti dei diritti umani che stanno avendo luogo in Cina, è talmente orribile che è difficile da credere».
Ha dichiarato che il premio in denaro amplierà il raggio del film.

«Ottenere questo tipo di rivelazioni aiuterà molto la causa e il premio in denaro contribuirà a promuovere ulteriormente “Davids and Goliath”, cosicché potremmo continuare a diffondere questa storia in giro per il mondo», ha affermato.

«Pubblicheremo il film in tutto il mondo nel 2015 con il titolo di “Human Harvest” parallelamente ad un sito interattivo che aiuterà ad istruire e creare un’ulteriore consapevolezza sulla materia».

Viewster è una piattaforma video on demand internazionale per serie tv e film gratis. In concorso al Viewster Online Film Festival: Share It Forward c’erano 230 film provenienti da 47 Stati riguardanti i diritti umani, argomenti sociali, economici e ambientali e ha ospitato un milione di visitatori online.
«Il Viewster Online Film Festival è ancora il più apprezzato film festival – ha dichiarato Kai Henniges, amministratore delegato – Ha rivelato le urgenti tematiche che necessitano disperatamente della nostra attenzione. È stata un’esperienza formidabile. Siamo lieti di sostenere i produttori vincitori e le loro cause».

Il secondo posto e 20 mila dollari sono stati assegnati al regista americano Chris Godwin per ‘Deafening Silence’, un racconto drammatico che mostra il trauma di un parto di un bambino morto dalla prospettiva della madre.

Cacau Rhoden del Brasile ha ottenuto il terzo posto e 10 mila dollari per ‘Drops of Joy’, mentre un documentario americano ‘Baja’s Secret Miracle’ ha vinto l’Audience Award del festival, i cui 20 mila dollari sono stati donati al Climate Reality Project.

I film del #VOFF4: Share It Forward potranno essere visionati online al sitowww.viewster.com fino al 15 dicembre 2014.

Fonte.EpochTimes,http://www.epochtimes.it/news/film-festival-online-primo-premio-al-film-sui-crimini-del-regime-cinese—127618

English version,Epoch Times,click here: Canadian Director Takes Top Prize in Online Film Fest

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.