Categoria: Falun Gong

Cina-Gansu: Il signor Zhang Bingwu perseguitato a morte

Il signor Zhang Bingwu, della contea di Jingyuan, è morto otto mesi dopo l’arresto. L’uomo era stato trattenuto per sei mesi nel centro di detenzione di Jingyuan.

Cina/Shandong: Il signor Zhao Chuanwen condannato nuovamente dopo aver scontato tredici anni di prigione per la sua fede

Il 12 agosto 2016 Zhao Chuanwen, praticante del Falun Gong di quarantotto anni e proprietario di un negozio di tessuti, è stato processato dal tribunale del distretto di Lanshan nella città di Linyi, per aver distribuito del materiale informativo sul Falun Gong e condannato a una pena detentiva di due anni.

CINA-Gansu: praticante di Lanzhou subisce ritorsioni per aver citato in giudizio Jiang Zemin

La signora Zhao Li di 36 anni è stata recentemente arrestata per aver presentato una querela contro l’ex dittatore cinese Jiang Zemin.

CINA-Jiangsu: dieci donne di Nanchino arrestate e condannate per il loro credo

Un totale di dieci donne della città di Nanchino sono state arrestate e condannate al carcere con l’accusa di “utilizzo di un culto per minare l’applicazione della legge”, un pretesto usato dal regime comunista cinese nel tentativo di incastrare ed imprigionare i praticanti del Falun Gong.

CINA-Heilongjiang: la dura prova di una donna di Qiqihar nel campo di lavoro

La praticante del Falun Gong di Qiqihar Zhang Jiqui, a seguito del suo arresto avvenuto il 20 marzo 2006, è stata condannata a nove anni di detenzione. I dettagli della dura prova cui è stata sottoposta dopo l’arresto sono stati riportati soltanto nel 2015. In precedenza era stata detenuta per più di un anno in un campo di lavoro a causa della sua fede.

Italia: Il prelievo forzato di organi in Cina riceve critiche al summit sul traffico di organi

Nel corso di una conferenza stampa tenutasi il 7 febbraio il senatore italiano Maurizio Romani, vicepresidente della Commissione Sanità, ha dichiarato: “In questo momento, in assenza di ispezioni libere ed indipendenti, non ci sono prove che la Cina abbia effettivamente messo fine alla pratica crudele ed illegale del prelievo forzato di organi, in particolare dai praticanti del Falun Gong, dai cristiani ed altri prigionieri di coscienza”.

Italia, Roma: I cittadini sostengono l’impegno contro la persecuzione del Falun Gong in Cina

I praticanti del Falun Gong hanno organizzato degli eventi pubblici di fronte all’ambasciata cinese a Roma, in Italia, l’8 febbraio 2017 per aumentare la consapevolezza sul prelievo forzato di organi ai danni dei praticanti imprigionati in Cina, organizzato dal Partito Comunista Cinese; hanno dimostrato gli esercizi del Falun Gong e esposto striscioni e manifesti.