E’ partita la seconda sonda spaziale cinese

Nessuno dalle nostre parti ne parla eppure la Cina sta muovendo passi da gigante nello sviluppo della tecnologia astronautica. La Cina due giorni fa ha lanciato con successo – vedete le immagini nel video – nel 61/esimo anniversario della fondazione della Repubblica, la sua seconda sonda lunare. Il lancio della sonda, chiamata Chang’e 2, e’ avvenuto alle 19 locali, in coincidenza con il telegiornale piu’ seguito dal pubblico cinese, che lo ha trasmesso in diretta. La missione di Chang’e 2 segna una nuova tappa del programma spaziale cinese, che prevede di portare degli uomini sulla Luna intorno al 2020. La sonda e’ stata lanciata dal poligono di Xichang (sudovest), con un razzo Lunga Marcia 3B. Un impiegato dell’ ufficio del turismo della base spaziale ha affermato che ”un gran numero” di persone hanno assistito al lancio dalle tribune appositamente costruite nel poligono, dopo aver pagato biglietti da 800 yuan (87 euro). La foschia e una leggera pioggia non hanno impedito il lancio che, hanno affermato i responsabili del programma spaziale, e’ avvenuto secondo le previsioni. Wu Weiren, uno dei dirigenti del programma, ha spiegato che Chang’e 2 viaggera’ in un primo momento in un orbita a 100 chilometri di distanza dalla Luna, e successivamente scendera’ fino ad una distanza di 15 chilometri. Nel 2003 la Cina e’ stato il terzo Paese, dopo gli Usa e la Russia, ad inviare un uomo nello spazio. Nel settembre del 2008 tre astronauti cinesi hanno compiuto una ”camminata” nello spazio dopo essere usciti dall’ astronave Shenzhou VII. Il lancio della sonda ha coronato le celebrazioni per la festa della Repubblica, alle quali hanno preso parte, in una cerimonia su piazza Tiananmen, a Pechino, i massimi dirigenti cinesi tra cui il presidente Hu Jintao e il premier We Jiabao.

Fonte: Mysterium blogosfere, 3 ottobre 2010

Condividi:

print print
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.