Categoria: Diritti umani

La Chiesa ‘non si interessa alla politica e ai diritti umani’… Sbagliato!

Nel tentativo di piacere alla Cina, diversi commentatori si azzardano a nascondere o manipolare l’insegnamento della Chiesa. La missione della Chiesa è legata al sostegno per i diritti umani e all’impegno nella società. Gesù non ha mai sfidato l’impero romano, ma ha creato una rivoluzione. Mons. Romero difendendo i poveri e la Chiesa, ha dovuto affrontare la giunta militare. Un commento del prof. John Mok Cit Wai.

Il papa amico dei (comunisti) cinesi

«La religione è l’oppio dei popoli», diceva nell’ottocento il primo ideologo del comunismo. «I comunisti mangiano i bambini» rispondevano i preti italiani negli anni ’50. Ma i tempi cambiano: dopo lo stupore universale per le recenti mosse di avvicinamento del Vaticano verso la dittatura comunista (e atea) cinese, gli organi di propaganda del regime di Pechino prendono le difese di Papa Francesco, e definiscono le critiche come banali rancori dei «cattolici americani».

CINA-Anhui : medico muore dopo numerosi arresti per la sua fede

La praticante del Falun Gong , Wang Ping della contea di Wuhe è morta a maggio del 2017, dopo anni di ripetuti arresti e detenzioni.

FOIBE: Giornata del ricordo 10/02/2018. [Video]

È in quelle voragini dell’Istria che fra il 1943 e il 1947 sono stati gettati, vivi e morti, quasi diecimila italiani.

Rilasciati con ‘monito’ i leader di Occupy Central

La sentenza di oggi ribalta quella di agosto, ma anticipa pene più severe per i “futuri trasgressori”. Wong: non c’è niente da festeggiare, è una caso grave indorato.

Cina: “Sorveglianza residenziale in un luogo designato” – una licenza per far sparire, detenere e torturare i dissidenti

Il curatore del “The People’s Republic of the Disappeared”, Michael Caster, spiega il vero orrore dietro la “sorveglianza residenziale cinese in un luogo designato” (RSDL) al The Diplomat.

La Cina elogia Theresa May per aver “aggirato” i diritti umani

I media cinesi plaudono alla premier britannica Theresa May per “aver evitato di soffermarsi sulle questioni dei diritti umani e sullo status di autonomia di Hong Kong” durante la sua visita di Stato in Cina.