Categoria: Diritti delle donne

Vendute in mogli per qualche dollaro. La tratta delle donne tra Corea del Nord e Cina

Le interviste di Associated Press rivelano il dramma di migliaia di donne. Migliaia, forse decine di migliaia di donne negli ultimi decenni hanno attraversato il confine della Corea del Nord, vendute come mogli a uomini cinesi da quando, a partire dalla metà degli anni novanta una terribile carestia ha ucciso centinaia di migliaia di nordcoreani.

CINA: donna “muore improvvisamente” in seguito alle continue molestie dei funzionari della pianificazione familiare

Una donna nella provincia cinese orientale di Jiangsu è deceduta durante un contenzioso per ottenere un risarcimento per il trattamento ricevuto dai funzionari locali per la pianificazione familiare.

Cina: aborto forzato, le brutalità continuano.

In Cina le donne e i bambini, stanno ancora sopportando condizioni che vanno oltre ogni immaginazione. In questo momento ci sono donne in Cina che rimangono incinte senza un “permesso di nascita” e sono in pericolo di essere obbligate ad un aborto forzato.

I guai di Jamyang Kyi, libera intellettuale tibetana

Cantante e scrittrice femminista, Kyi è osteggiata a casa dai conservatori perché lotta contro le tradizioni più bieche. E perseguitata dal potere cinese perché ne denuncia gli abusi. Arrestata nel 2008, da allora per lei “non c’è tregua”. Ultimo sopruso: la confisca dei suoi libri.

Pechino: Donna muore dopo anni di abusi subiti in carcere

Il 2 aprile 2017 la signora Xu Xiuhong, di 40 anni, è morta dopo anni di abusi subiti in carcere a causa della sua fede. Tra il febbraio 2001 ed il marzo 2005 la donna è stata imprigionata per aver rifiutato di rinunciare al Falun Gong. Nel gennaio 2016 la polizia l’ha presa nuovamente di mira e l’ha incarcerata per più di tre mesi.

Cina: molestie sessuali e violenze domestiche, Pechino copre le informazioni

Negli ultimi sei mesi del 2017 i divorzi in Cina sono aumentati del 10%. Parliamo di quasi due milioni di coppie. Tra le cause, crescono le molestie sessuali e le violenze domestiche. Smentendo la versione cinese secondo cui la violenza sulle donne sarebbe un problema «occidentale»

Cina, baby modella russa muore dopo 13 ore di sfilata

Vlada Dzyubamì, siberiana, soffriva di miningite. Era sottoposta a un contratto definito ‘da schiava’ e aveva paura di chiedere aiuto a un medico perché non aveva assicurazione.