Demolizione forzata di abitazioni, tre uomini in carcere

Gao Zhenzhang, Gao Shihui e Jianyue Cai, tre uomini che hanno opposto resistenza alla demolizione forzata delle loro abitazioni nel villaggio di Baihutou, sono stati giudicati colpevoli dal tribunale popolare Yinhai a Beihai, nella provincia meridionale del Guangxi, venerdi’ 11 guigno 2010. Accusati di ostacolare “affari ufficiali,”  i primi due, padre e figlio, sono stati condannati a due anni di reclusione ciascuno, mentre il terzo imputato è stato condannato a un anno e mezzo.
I tre uomini sono stati arrestati il 30 ottobre 2009, durante uno scontro tra più di 100 funzionari di polizia e diverse centinaia di contadini che si sono opposti alla demolizione coatta dell’edificio che ospita il loro comitato di villaggio. In seguito all’incidente, uno degli abitanti del villaggio, picchiato dalla polizia, un parente della famiglia Gao, è morto più tardi in ospedale.
La condanna segna un nuovo episodio in una disputa che dura ormai da 4 anni tra gli abitanti del villaggio di Baihutou e il governo municipale di Beihai su ciò che gli abitanti del villaggio sostengono essere espropriazione illegittima del terreno da parte delle autorità. Queste infatti vorrebbero utilizzare il terreno per lo sviluppo del turismo, mentre invece gli abitanti del villaggio ne dipendono per il loro sostentamento.
L’attuale capo villaggio, Xu Kun, che ha guidato la lotta contro la requisizione della terra e le demolizioni forzate, è stato accusato di svolgere atività illegali il 14 maggio 2010. Da quel momento, il signor Xu è in custodia della polizia. Le autorità non gli hanno permesso di incontrare il suo avvocato, sostenendo che il suo caso coinvolge segreti di stato .

Demolizione forzata di abitazioni, tre uomini in carcere
Irene Villa, 1 luglio 2010

Condividi:

print print
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.