Darfur, la Cina protesta all’Onu

La Cina protesta formalmente per il mandato d’arresto ordinato dalla Corte penale internazionale per il presidente sudanese Omar Hassan al-Bashir . Il regime di Pechino ha chiesto la sospensione del provvedimento in sede di Consiglio di sicurezza dell’Onu, di cui è membro permanente.
Il provvedimento emesso della Corte penale contempla i reati di crimini contro l’umanità e crimini di guerra, tra cui omicidio, sterminio, tortura e stupro.

 Fonte : Dossier Tibet

 

 

 

 

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.