Corea del Nord, giustiziato il capo delle forze armate

Da quando è al potere Kim Jong Un i vertici militari non dormono tranquilli. Diversi militari di altro grado cambiati dal nuovo ‘caro leader’.

Pyongyang, 10 febbraio 2016  – La Corea del Nord ha giustiziato il capo delle forze armate Ri Yong-gil, riconosciuto colpevole di corruzione: lo riferisce l’agenzia Yonhap, citando in forma anonima fonti vicine alle questioni intercoreane.

La notizia è l’ultima di una lunga serie di esecuzioni e scomparse sotto il governo di Kim Jong Un. Una rara conferma ufficiale era giunta dopo l’esecuzione di Jang Song Thaek, zio di Kim Jong Un e un tempo considerato la seconda personalità più potente del Paese, accusato di corruzione.

Da quando Kim Jong Un ha preso il potere alla morte del padre nel 2011 i vertici militari stannocambiando. Lo stesso capo delle forze armate è stato sostituito diverse volte.

La notizia della nuova esecuzione giunge in un periodo di alta tensione a causa del lancio di un razzo a lungo raggio domenica da parte della Corea del Nord, avvenuto a un mese di distanza dal quarto test nucleare condotto da Pyongyang, che ha sollevato la condanna internazionale.

Quotidiano.net,10/02/2016

English article, Independent:

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.