Circa 120.000 uiguri detenuti per la rieducazione politica in Kashgar

Circa 120.000 uiguri, secondo un funzionario per la sicurezza, sono attualmente detenuti in campi di rieducazione politica nella prefettura di Kashgar, nella sola regione nord-occidentale dello Xinjiang. Dall’ aprile 2017 gli uiguri accusati di nutrire “estremismo” e viste “politicamente scorrette” sono stati incarcerati o detenuti in campi di rieducazione in tutto Xinjiang, dove i membri del gruppo etnico hanno a lungo lamentato discriminazioni, repressioni religiose e soppressioni culturali.

Servizi di Radio Free Asia hanno documentato come gli arresti nello Xinjiang sono aumentati nel periodo del 19° Congresso  del Partito Comunista a Pechino nel mese di ottobre. I campi di rieducazione della regione sono stati inondati da detenuti, che sono costretti a sopportare nelle strutture condizioni anguste e squallide.

Il capo della sicurezza della cittadina di Chasa della città di Kashgar ha recentemente dichiarato a Radio Free Asia, in condizione dell’anonimato.

“Circa 120.000″ uiguri sono detenuti nella prefettura. “Ho ottimi rapporti con i prefetti e siamo in contatto regolare. Circa 2.000 [sono detenuti] dai quattro quartieri della città di Kashgar, così come altri 30,000 dai 16 villaggi della città”, ha dichiarato.

La città di Kashgar ospita quattro campi di rieducazione, il più grande dei quali è stato istituito nella Middle School n.5 della città nel maggio 2017.

“Si trova nel quartiere di Shinka ed è di recente costruzione”, ha detto.

“Il piano era di costruire una nuova scuola. Questo è il motivo per cui è stato nominato No. 5 Middle School”.

Circa 80 persone vivono nella sala principale mentre 20-25 persone dormono in ciascuna delle sue aule.

Sovraffollato e squallido

Fonti dicono che le autorità spesso trasformano edifici e scuole in campi di rieducazione improvvisati per affrontare il sovraffollamento e spostano abitualmente i detenuti tra luoghi – incluse le carceri – senza informare i loro familiari.

Nella città di Bayin’gholin Mongol nella prefettura autonoma di Korla, una fonte ha dichiarato che ben 1000 persone sono state ammesse nelle strutture di detenzione della città nel corso di pochi giorni e un dipendente del governo locale di nome Erkin Bawdun ha recentemente recentemente affermato quei campi di rieducazione “sono completamente pieni”.

Bawdun ha detto che un amico che ha trascorso del tempo come detenuto in un campo di rieducazione locale gli disse che aveva visto i funzionari del centro di dire alla polizia di “smettere di portare la gente… è già troppo pieno.”

Ha detto le celle che precedentemente avevano otto detenuti ora ne contengono 14 detenuti e che “non sono permessi i cuscini” e “bisognava stare sui lati perché non c’era abbastanza spazio”.

Altri conoscenti hanno detto a Bawdun che avevano visto “detenuti camminare a piedi nudi”, e che ai detenuti “non sono ammessi abiti con bottoni o cerniere in metallo”, cinture, lacci delle scarpe, o “persino biancheria intima”, in alcuni casi, nonostante le basse temperature medie di circa 15 gradi Fahrenheit (-10 gradi Celsius) di notte a dicembre.

Dal momento che il capo del partito Xinjiang Chen Quanguo è stato nominato nell’agosto 2016 ha iniziato le misure repressive senza precedenti contro il popolo uiguro. non seguire volentieri le direttive e mostrare segni di “slealtà”.

Cina conduce regolarmente dure campagne nello Xinjiang, compresi raid della polizia sulle famiglie uigure, restrizioni sulle pratiche islamiche e limitazioni sulla cultura e la lingua del popolo uiguro, inclusi video e altro materiale.

Mentre la Cina accusa alcuni uiguri di attacchi “terroristici”, esperti al di fuori della Cina dicono che Pechino ha esagerato la minaccia degli uiguri e che le politiche domestiche repressive sono responsabili di un aumento della violenza che ha lasciato centinaia di morti dal 2009.

Traduzione a cura della Laogai Research Foundation


Fonte: Radio Free Asia, 22 gen 18

English article: Around 120,000 Uyghurs Detained For Political Re-Education in Xinjiang’s Kashgar Prefecture

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.