Cina: Rivolte nello Xinjiang; Pena capitale!

I responsabili degli scontri etnici avvenuti nei giorni scorsi nello Xinjiang, in Cina, verranno condannati a morte. Lo ha annunciato un alto responsabile del Partito Comunista locale, Li Zhi. “Coloro che si sono macchiati di gravi crimini saranno puniti con il massimo della pena”, ha detto. Nel frattempo, grazie al dispiegamento di una massiccia presenza militare, le autorità sono riuscite a riprendere il controllo della situazione.

fonte: TGCom, 8 luglio 2009

Condividi:

print print
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.