Una catena di montaggio per clonare capre da cashmere

Pechino (AsiaNews/Agenzie). La scorsa settimana, la prima capra da cashmere clonata ha generato più di 12 piccoli capretti e molti di più sono in arrivo. Lo afferma la compagnia Zhongke Zhengbiao Biotech, con un centro di ricerche a Bayannur, nella Mongolia interna.

La capra (o meglio: il caprone), era stato clonato (e geneticamente modificato) per produrre una lana più fine e più soffice.

Esso è stato poi unito a diverse capre femmine (nate in modo naturale), che hanno generato decine di piccoli capretti, tutti in ottima salute.

Secondo la compagnia, questo dimostra che gli animali clonati hanno perfette capacità riproduttive. La messa a punto di questo sistema permetterà un grande miglioramento nella qualità e nella produzione di lana cashmere.

Asianews,04/04/2018

English article,Asianews:

Billy goat cloned in Inner Mongolia for mass cashmere production

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.