Cina-Mongolia Interna: “Famiglia di sei persone in carcere per un totale di 41 anni – padre torturato a morte, figlia recentemente processata”

Semplicemente per aver difeso la loro fede nel Falun Gong, una famiglia di sei persone a Tongliao, Mongolia interna, è stata ripetutamente arrestata da quando il Partito Comunista Cinese ha lanciato una campagna nazionale contro la pacifica pratica di auto-coltivazione nel 1999.

I sei membri della famiglia hanno passato un totale di 41 anni in detenzione, al momento in cui scriviamo. Il padre è stato torturato a morte nel Dicembre 2009. Più recentemente, la figlia è stata messa sotto processo per possesso di libri del Falun Gong.

La Signora Tian Xin (田心), 41 anni, è stata illegalmente processata al centro di detenzione della città di Tongliao il 31 Ottobre dopo il suo arresto dell’agosto di quest’anno. Le prove usate contro di lei erano oggetti confiscati durante un’incursione a casa sua, compresi 142 libri del Falun Gong, due computer e alcune copie di DVD con informazioni sulla persecuzione.

Il suo avvocato rispondendo all’accusa ha detto che il suo cliente non era colpevole, sottolineando che è suo diritto costituzionale poter praticare il Falun Gong e possedere i relativi libri. Il giudice ha rinviato il processo senza emettere un verdetto, dicendo che la sentenza sarebbe stata emessa successivamente.

Durante il processo, il pubblico ministero, ha letto una lettera di reclamo scritta dalla Signora Tian su sua richiesta. Si è fermato a metà della lettera dopo aver realizzato la portata della persecuzione subita dalla sua famiglia.

La sua famiglia di sei persone non ha trascorso un giorno insieme negli ultimi 15 anni. Uno dopo l’altro, sono stati arrestati, e inviati nei campi di lavoro o in centri di detenzione.

Il padre della Signora Tian, Tian Fujin (田福金), è stato imprigionato due volte e ha passato circa nove anni in prigione prima di essere stato torturato a morte. Sua madre Liu Xiurong (刘秀荣) è stata incarcerata per dieci anni.

Sua sorella maggiore, Tian Fang (田芳), è stata condannata due volte per un totale di nove anni. Sua sorella minore, Tian Miao (田苗), ha trascorso sei anni in prigione. Il suo unico fratello, Tian Shuangjiang (田双江), è stato condannato a tre anni.

La Signora Tian Xin è stata condannata a due anni di lavori forzati nel campo di lavoro di Tumuji nell’agosto 2000. Quattro anni dopo il suo rilascio, è stata costretta a passare altri due anni nello stesso campo di lavoro.
Finalmente tornò a casa nel giugno 2008, solo per scoprire che i suoi genitori, la sorella maggiore e il fratello minore erano stati arrestati appena 22 giorni prima.

Dal suo ultimo arresto, l marito della Signora Tian ha divorziato e suo figlio adolescente è stato accudito dai parenti.

Nomi dei funzionari coinvolti nella persecuzione:

Presidente del tribunale: Li Hailiang (李海亮)
Procura: Wang Xinxin (王昕昕)
Segretario del tribunale: Liu Lili (刘丽丽)
Dipartimento di Polizia del distretto di Horqin: Wang Po ( 王波)
Stazione di polizia di Yongqing: Cai Xinggang (才兴刚) Liu Li (刘丽), Zhang Haipo (张海波), Hou Yanjun(侯延军)

Clear Harmony,09/12/2014

English version,Minghui.org,click here: Family of Six Imprisoned for a Total of 41 Years – Father Tortured to Death, Daughter Recently Tried

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.