Cina: liberato il linguista uighuro Abduweli Ayup

Radio Free Asia riferisce che le autorità dello Xinjiang, in Cina occidentale, hanno scarcerato il linguista e poeta uighuro Abduweli Ayup, che era stato imprigionato dopo aver cercato di aprire delle scuole per insegnare ai bambini la nativa lingua turca.

Il 39enne padre di famiglia Abduweli Ayub è stato arrestato in agosto 2013 a Kashgar perché raccoglieva soldi per una scuola uigura indipendente. La scuola dovrebbe dare alla popolazione uigura la possibilità dell’insegnamento nella propria lingua e quindi la sopravvivenza della lingua uigura anche in ambito pubblico dove è invece sempre più soppiantata dal cinese Han. Abduweli Ayub è stato arrestato insieme ai suoi collaboratori Dilyar Obul e Muhemmet Sidik.

Articoli correlati: 


 

Fonte:

 

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.