La polizia cinese arresta l’agricoltore che scrisse articolo relativo alla corruzione del gruppo Yili

Il Comitato per la protezione dei giornalisti oggi ha invitato le autorità cinesi a rilasciare immediatamente Guo Yuzhen, un allevatore della provincia dello Shanxi che la polizia ha arrestato dopo che ha scritto un articolo in cui sostiene che uno dei maggiori produttori di latte del paese sfrutta gli agricoltori.

Secondo Radio Free Asia e il blog indipendente di inchiesta Jianwen, in una copia del mandato di arresto pubblicato sui media locali, la polizia della città di Hohhot ha incarcerato Guo il 17 di aprile per “diffamazione”. L’ufficio per la sicurezza il 2 maggio ha modificato la motivazione dell’arresto in “estorsione e ricatto”.

“Le autorità cinesi dovrebbero immediatamente liberare Guo Yuzhen senza nessuna accusa”, ha detto il coordinatore del programma del CPJ Asia, Steven Butler a Washington”. Guo Yuzhen non dovrebbe essere in prigione solo per aver divulgato un articolo relativo a pratiche scorrette di una grande azienda,  non è un crimine”.

L’arresto è in relazione ad un articolo che Guo ha scritto a marzo, pubblicato su siti web tra cui il sito di notizie finanziarie Huaxun Caijingwang, in cui sosteneva che i rappresentanti del gruppo Yili l’avevano costretto a firmare una falsa confessione sostenendo che la sua azienda ha gonfiato i suoi dati sulla produzione di latte e che avrebbe pagato una multa di 200.000 yuan (31.415 USD). Nell’articolo, Guo ha detto di aver realizzato registrazioni audio delle sue conversazioni con i rappresentanti del gruppo Yili.

Secondo Jianwen, dopo che l’articolo è stato pubblicato, il Dipartimento dell’Agricoltura della provincia dello Shanxi ha organizzato un incontro tra i rappresentanti di Guo e Yili Group il 17 aprile. Guo non fece parte alla riunione e la famiglia in seguito ricevette una telefonata dall’ufficio di sicurezza dicendo che Guo era stato arrestato.

Un rapporto in The Paper, asserisce che il gruppo Yili ha dichiarato alla polizia che Guo ha mentito e danneggiato i suoi affari. La Yili è stata contattata telefonicamente dal CPJ, ma sono state fornite scarse informazioni.

Un funzionario dell’Ufficio di sicurezza della città di Hohhot ha detto al CPJ per telefono che l’ufficio non ha familiarità con il caso di Guo e non ha ulteriori indicazioni in merito.

L’articolo di Guo è stato ripubblicato su diversi siti web  tra cui Yuqing Jianduwang e Fazi Chenbaowang, due siti web indipendenti che si occupano di ingiustizia sociale. Il link relativo al caso su Huaxun Caijingwang è stato oscurato. Il CPJ non è stato in grado di trovare un numero per contattare il giornale per domandare sse è stato chiesto di rimuovere l’articolo.

Guo è la terza persona arrestata negli ultimi due mesi per aver scritto critiche sul gruppo Yili. Il 6 aprile, il CPJ ha documentato gli arresti di Zou Guangxiang, un blogger indipendente delle notizie finanziarie, e Liu Chengkun, anch’essa un blogger di notizie finanziarie; sui loro articoli avevano espresso pareri pungenti sul gruppo caseario. Entrambi sono ancora in custodia.

Traduzione Laogai Research Foundation Italia Onlus


CPJ (Committee to Protect Journalists, 9/05/2018

English article, CPJ: Police in China arrest farmer over article alleging corruption at Yili Group

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.