Cina: ginecologa perde il lavoro causa commenti “anti-governativi”

Un medico e attivista per i diritti della provincia cinese meridionale del Guangdong ha perso il lavoro perché ha fatto commenti “antigovernativi” online in un momento in cui stava cercando risposte sulla morte di suo fratello preso in custodia dalla polizia.


La commissione  del lavoro della  città di Qingyuan, nel Guangdong, ha annunciato lo scorso venerdì che il contratto della ginecologa Zhang Weichu con l’ospedale in cui lavorava è stato chiuso legittimamente perché aveva fatto commenti politici “sensibili” online.

Il giudice ha detto, in una registrazione dell’udienza inviata a RFA dalla professionista: hai impostato commenti antigovernativi e antisociali su un sito web del governo, è una questione molto seria”. “Inoltre, ammetti di aver pubblicato questi commenti. Se non sei d’accordo con la sentenza, puoi fare appello.”

Zhang, il cui contratto è stato ufficialmente chiuso dal Vanke Hospital di Qingyuan il 31 agosto, ha detto di essere sconcertata dalla sentenza e ha promesso di fare ricorso. Ha aggiunto che il magistrato le ha riferito che le sue critiche potrebbero avere un impatto negativo sui pazienti con gravi conseguenze per l’ospedale.

Zhang afferma che è stata licenziata senza nessun tipo di compensazione.

L’attivismo di Zhang è iniziato dopo che il fratello Zhang Liumao è stato dichiarato morto dalle autorità nel centro di detenzione di Guangzhou numero 3 nelle prime ore del 4 novembre 2015

La famiglia nutre sospetti che il famigliare sia stato torturato.

L’avvocato di Zhang Liumao ha potuto vedere lo stato del corpo del suo cliente poco dopo e ha riferito che mostrava molteplici segni di gravi maltrattamenti fisici.

Tuttavia, sia Zhang, una ginecologa specialista con più di due decenni di esperienza, sia sua sorella, sono state prese di mira dalle autorità per aver diffuso notizie circa i loro sospetti.

Ospedale sotto la pressione del governo

La ginecologa afferma che è intimidita dalla sentenza. “Tutte le società hanno le loro ombre, le loro ingiustizie, ma dovremmo avere tutti la libertà di espressione e fare del nostro meglio per far si che la società cambi in meglio,  non dovremmo?”  Continuerò a parlare apertamente, a fare appello in tribunale. Interpellerò  online  avvocati  e addetti del settore per chiedere se  possono esaminare il mio caso e valutare  se il mio comportamento sia stato cosi importante da causare il mio licenziamento e se tutto questo sia legale. Ripetute chiamate al Vanke Hospital e alla commissione del lavoro e del personale hanno avuto esiti negativi  durante l’orario d’ufficio.

L’avvocato per i diritti Ren Quanniu si è detto sorpreso che non sia stato concesso alcun compenso.

“Non pensavo che ci sarebbero stati dei problemi per l’assegnazione di un risarcimento”. Penso che sia improbabile che riesca a mantenere quel lavoro in quanto sono sicuro che l’ospedale è stato messo sotto enorme pressione dal governo.

L’attivista Wu Bin che insieme a Zhang era andato a ritirare il documento della decisione della commissione dice che: “questo è accaduto perchè Zhang è per la democrazia e ne parla e viene vista come una persona anti-governativa e anti-società”. Ciò è totalmente ridicolo… questo sarebbe impensabile in un paese normale.”

Traduzione Laogai Research Foundation Italia Onlus


Fonte: Radio Free Asia, 3/01/2018

English article: RFA, Chinese Doctor Loses Job Over Online ‘Anti-Government’ Comments

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.