Cina, esplode fabbrica: 13 morti

L’azienda produceva fuochi d’artificio

Tredici persone sono morte in Cina a causa di un’esplosione avvenuta in una fabbrica illegale di fuochi d’artificio nell’est del Paese. Ne ha dato notizia l’agenzia ufficiale Nuova Cina. L’incidente è avvenuto nella città di Weifang, nella provincia di Shandong. La deflagrazione, secondo quanto si apprende, ha devastato un’azienda clandestina di fuochi d’artificio installata in un vecchio stabilimento di ceramiche.

TGCOM 4 gennaio 2009

http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/articolo437661.shtml

Condividi:

print print
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.