Cina, condannato terzo dissidente in una settimana. Un famoso avvocato, ha difeso anche l’artista Ai Weiwei

Continuano in Cina le condanne nei confronti dei principali militanti per i diritti umani. Oggi, nel terzo processo di questo tipo in pochi giorni, è stato condannato a sette anni di carcere Zhou Shifeng, un noto avvocato difensore di dissidenti e di donne stuprate, per “sovversione”.

Zhou, direttore dello studio legale Fengrui di Pechino, è finito agli arresti nell’ambito della retata del 9 luglio 2015 – in Cina la chiamano “Repressione 709” – nella quale sono stati fermati oltre 200 tra attivisti e avvocati. La condanna è stata emessa dalla Seconda Corte intermedia di Tianjin.

Secondo il comunicato di quest’istituzione, Zhiu ha “sovvertito il potere dello Stato” e ha “attaccato il sistema socialista” a partire dal 2011, utilizzando lo studio Fengrui.

Come in altri casi, secondo le autorità ufficiali, l’imputato avrebbe reso confessione. Il tribunale ha inoltre detto che Zhou ha ringraziato il defunto leader Deng Xiaoping e l’attuale presidente Xi Jinping la cui “strategia nazionale per rafforzare lo stato di diritto ha reso la Cina più forte”. Per quanto ufficialmente il processo sia stato a porte aperte, i giornalisti e i parenti di Zhou sono stati tenuti lontani dal tribunale. Le autorità hanno sostenuto che sarebbe stato lo stesso avvocato a non volere i suoi congiunti presenti.

.Zhou si è attirato l’ostilità delle autorità per aver difeso diversi attivisti attraverso lo studio Fengrui, tra i quali l’artista Ai Weiwei e l’intellettuale uiguro Ilham Tohti, che è stato condannato a morte per separatismo.
In questa settimana sono stati condannati già gli attivisti Zhai Yanmin e Hu Shigen, quest’ultimo già condannato in passato a 16 anni di prigione per aver cercato di commemorare le vittime della strage di piazza Tiananmen del 1989.

Askanews,04/08/2016

English article,The New York Times:

Articoli correlati:

Condividi:

print print
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.