Cina: Avvocato picchiato a sangue dalla polizia. Difende i seguaci di altre religioni

L’avvocato Cheng Hai è stato pestato a sangue, nella tarda mattinata di ieri a Chengdu, da funzionari pubblici, solo perché – denuncia il gruppo Chinese Human Rights Defenders – difende un seguace del culto Falun Gong.

Cheng si recava a incontrare la madre di Tao Yuan, seguace del culto Falun Gong incarcerato a Chengdu per “avere propagandato un culto nocivo”. Cheng ne sta chiedendo il rilascio per ragioni mediche. Ma è stato circondato da 4-5 persone che lo hanno colpito con violenza, continuando a dargli calci anche quando era a terra.

china_yang_zaixin assiste i contadini privati dei loro diritti

L’avvocato ha chiamato la polizia ma gli aggressori si sono qualificati come funzionari del Jinyang General Management Office (distretto di Wuhou, Chengdu), corpo governativo deputato a coordinare i diversi uffici di polizia e giudiziari e responsabile ultimo per il mantenimento dell’ordine sociale. Costoro hanno spiegato che si è trattato di “un malinteso”. La polizia è andata via senza raccogliere la denuncia per le percosse.

Cheng è un avvocato esperto, membro dello Studio Legale Yitong di Pechino fino a qualche mese fa, quando lui ed altri colleghi sono stati “allontanati” perché difensori dei diritti umani e per avere chiesto l’elezione diretta per i responsabili dell’Ordine degli Avvocati di Pechino, oggi nominati dal Partito comunista.

Wang Songlian, responsabile di Chrd, nota che il pestaggio è avvenuto “lo stesso giorno che [Pechino] ha presentato il nuovo “Piano di azione nazionale per i diritti umani della Cina”. Il gruppo denuncia che nel Paese sono in aumento le violenze contro gli avvocati che difendono i diritti umani, come il recente pestaggio di Yang Zaixin (nella foto in alto), che assiste i contadini della contea Hepu (Guangxi) privati del loro terreno.

fonte: AsiaNews, 14 aprile 2009

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.