Chi si batte per l’indipendenza dello Xinjiang?

Nella regione, oltre ai movimenti politici panturchi e al partito transnazionale del Turkestan, sono attivi anche alcuni gruppi estremisti come il Movimento islamico del Turkestan orientale e l’Organizzazione di liberazione del Turkestan orientale (Entrambi nella lista nera delle organizzazioni terroristiche stilata dagli Usa). Queste organizzazioni compiono attacchi contro l’esercito, gli abitanti di etnia Han e gli uffici governativi. Pechino li ritiene responsabili degli attentati che nell’agosto scorso hanno insanguinato la vigilia olimpica.

Ci sono rapporti fra questi gruppi e il terrorismo internazionale?
Un primo legame risale al 1979 quando i miliziani islamici uiguri vennero invitati da Pechino e dagli Usa a combattere contro l’invasione sovietica dell’Afghanistan. Negli ultimi anni, invece, Pechino li ha accusati di avere rapporti con la rete di al Qaeda e di formarsi nei campi dei seguaci di Bin Laden. Dal 2002 alcune decine di combattenti uiguri sono stati fermati dai militari Usa impegnati in Afghanistan, e imprigionati a Guantamo. Nei mesi scorsi nove di loro sono stati liberati e trasferiti in Albania e alle Bermuda.

Dopo il 2001 lo scontro si è riacceso. Come mai?
Dopo l’11 settembre 2001 il governo cinese, in modo molto simile a quanto fatto da altri Paesi, ha iscritto lo scontro con i terroristi islamici interni nella narrazione della Guerra globale al terrorismo lanciata dagli Usa di Bush. Da allora gli attacchi degli indipendentisti e la repressione di Pechino si sono intensificati.

fonte: La Stampa, 7 luglio 2009

Articolo su La Stampa

Chi sono gli uiguri? e perchè vogliono l’indipendenza?

Condividi:

print print
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.