Categoria: Censura

Cina, gli attivisti sfidano il regime comunista e ricordano Liu Xiaobo

“Memoriale globale” è il titolo del movimento lanciato sui social media per ricordare Liu Xiaobo, premio Nobel per la Pace e attivista cinese morto il 13 luglio per un cancro al fegato.

Justin Bieber bandito dalla Cina per ‘cattivo comportamento’

L’ufficio di cultura di Pechino dichiara che la star ha causato ‘malcontento tra il pubblico’ e vietarlo è necessario per ‘purificare’ le arti.

Postano unʼimmagine del Dalai Lama, i Placebo interdetti a vita dalla Cina

La band, che vede nel leader Brian Molko un estimatore delle dottrine buddiste, ha annunciato su Instagram la decisione del governo cinese.

Apple apre data center in Cina, si adegua a leggi paese

Apple spinge sull’Asia e si adatta alle regole locali: aprirà un data center in Cina, paese non proprio noto per la libertà su Internet, e lo farà in collaborazione con una azienda locale per garantire la conformità con le stringenti leggi del paese in materia di sicurezza e conservazione dei dati. La struttura sorgerà nella provincia di Guizhou, nel sud-ovest del Paese, ed è parte di un più ampio investimento di 1 miliardo di dollari destinato al territorio.

Il governo cinese ha censurato Winnie Pooh

Negli ultimi due giorni in Cina è diventato praticamente impossibile pubblicare sui social network nome e foto di Winnie Pooh, l’orso protagonista dei libri per ragazzi scritti da A. A. Milne e illustrati da E. H. Shepard. Il Financial Times ha scritto che i post con il nome dell’orso sono stati censurati su Sina Weibo, la piattaforma cinese simile al nostro Twitter, e le gif animate che lo ritraggono disponibili su WeChat, simile al nostro WhatsApp, sono state rimosse.

Hong Kong: altri quattro parlamentari squalificati, cambiano equilibri politici

Pechino, 14 lug. – Altri quattro parlamentari di Hong Kong di orientamento pro-democratico sono stati squalificati da un tribunale dell’ex colonia britannica per la modalità con cui hanno prestato giuramento dopo l’elezione all’Assemblea Legislativa, il parlamento locale, nell’ottobre scorso.

Liu Xiaobo: gli amici del dissidente arrabbiati dopo la sepoltura organizzata in fretta e furia

Gli attivisti per i diritti sono preoccupati per la moglie del Nobel, Liu Xia, che ha partecipato alla cremazione, ma non si fa sentire da giorni. Gli amici del premio Nobel, Liu Xiaobo, hanno espresso rabbia e disgusto dopo l’annuncio che le ceneri del dissidente sono state sparse nell’oceano della Cina nordorientale, in una sepoltura organizzata in fretta e furia, allo scopo di negare ai sostenitori un luogo di pellegrinaggio.