Birmania. La situazione peggiora. I soldati del regime di Rangoon scavano trincee a poche miglia dalla clinica “Carlo Terracciano”

La soldataglia birmana ha conquistato il villaggio di Bla Tho e un check point Karen al confine tra Birmania e Thailandia.  Bla Tho si trova a soli pochi kilometri da Maw Poe Kloe, il villaggio Karen dove si trovano la “Casa di Popoli” e la clinica intitolata a “Carlo Terracciano”. Purtroppo sembrano essere questi i prossimi due obiettivi: i soldati birmani, infatti, non si sono limitati ad un veloce raid ma stanno scavando bunker e trincee, segno evidente che sono intenzionati a rimanere. L’impegno lungo sette anni di Popoli (www.comunitapopoli.org) rischia ora una importante perdita, proprio ora che la solidarietà al popolo Karen ha visto anche la realizzazione del nuovo villaggio di Ko Hla Mee grazie al progetto “Terra e Identità” de l’Uomo Libero (www.luomolibero.it). Basterebbe poco per ridonare certezze a questa popolo martoriato da 60 anni di guerra e indifferenza: l’interesse di qualche diplomatico di qualche Paese occidentale.Facciamo tutti sentire la nostra voce di protesta  all’ambasciata birmana:Cancelleria Via della Camilluccia, 551 – 00135 Roma
Tel. 0636303753 0636304056 – Fax 0636298566
E-mail meroma@tiscali.it

Sezione Consolare Via della Camilluccia, 551 – 00135 Roma
Tel. 0636303753 – Fax 0636298566
E-mail meroma@tiscali.it

 

 

 
 
 

 

 

Condividi:

print print
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.