Categoria: Ambiente, natura e animali

Cina, la grande fame di cibo e suolo fra inquinamento e land grabbing

La Cina è ad oggi il Paese più popoloso, e la seconda economia mondiale. Gli ultimi quattro decenni di straordinaria crescita, non solo economica, hanno significato per il Paese soprattutto una cosa: mangiare, tutti e meglio. Tra i risultati più encomiabili, vi è infatti il dimezzamento del tasso di malnutrizione, passato secondo la Fao dal 23,9% del 1990 al 9,3% del 2015.

Il commercio illegale di corno di rinoceronte è fiorente in Cina, rivela l’indagine di una ONG

L’operazione sotto copertura di Elephant Action League mostra come le corna siano trafficate dall’Africa ed entrino in Cina attraverso il Vietnam, con la complicità governativa.

In Cina 10 milioni di cani uccisi dai bracconieri per finire in tavola

Mangiare carne di cane in Cina non è un taboo. Se nei paesi occidentali fa rabbrividire, nella terra del Dragone, nonostante una crescente sensibilità verso gli animali da compagnia, la cosa è accettata, soprattutto nelle aree rurali. Secondo l’associazione animalista Human society international ogni anno in Cina verrebbero abbattuti 10 milioni di cani per la loro carne e 4 milioni di gatti per lo stesso motivo.

La Cina e la diplomazia del panda [video]

I panda sono una specie molto rara, e dallo scorso anno non sono più in pericolo d’estinzione. Non tutti nel mondo riusciranno a vedere una di queste belle creature. Al momento esistono meno di 2.000 panda nelle foreste di bambù della Cina Centrale. Invece di andare in Cina per vedere i panda si può semplicemente andare online e cercare lo zoo più vicino che ne ospita uno. Tuttavia, non ce ne sono molti al mondo, e i panda in questi zoo non ci resteranno per sempre, lasciate che vi spieghi il perché.

Davide, il ragazzo italiano che cerca di fermare la strage di cani a Yulin

Dura dieci giorni la strage di cani e gatti che ogni anno si ripete in Cina.Ma in realtà è un massacro che inizia molto prima, con gli animali stipati in gabbie che viaggiano verso la macellazione. Si chiama “Festival di Yulin” ed è una manifestazione in cui, seguendo quella che viene definita “tradizione” e che andrebbe avanti da quattro secoli, si mangia principalmente carne, appunto, di cani e gatti.

Yulin: via al Festival della carne di cane, con più clienti del solito

Mesi fa sembrava che il governo locale l’avrebbe proibito. Ma è un’edizione “sottotono”: ogni venditore può esporre solo due carcasse di animali uccisi. I visitatori sono aumentati grazie alla pubblicità portata dagli animalisti. Ogni anno in Cina si consumano 10-20 milioni di cani per mangiarne la carne. “Per noi è come mangiare pesce o pollo”.

In Cina, dove le foreste vengono comprate e vendute

Negli ultimi anni la Cina ha inaugurato diversi piani di riforestazione, come quello della Grande Muraglia Verde, o il Grain for Green Program. Segnali positivi, in un paese divorato da inquinamento e urbanizzazione di massa. Ma in questa corsa al verde molti non hanno nemmeno la pazienza di aspettare che gli alberi e le foreste crescano naturalmente. Si estirpano così senza fare troppi complimenti alberi dal loro habitat naturale per impiantarli in nuovi quartieri e nuovi spazi, spesso ancora in costruzione.