Alla Cina la medaglia d’oro per la violazione dei diritti umani

L’attivista dei diritti umani Liu Jie è stata imprigionata dall’11 ottobre nei campi di lavoro forzati in Cina. Dal 15 agosto è stata soggetta ad una forma di tortura conosciuta come “Tiger Bench”.Vai all’articolo su Asianews

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.