Affondano le borse asiatiche, timorose per il mercato dell’auto

Bocciato il piano di salvataggio Usa per le industrie automobilistiche, si teme la loro bancarotta. Hong Kong scende quasi a -7%; Shanghai a -3; Tokyo a -6,6.  Le piazze asiatiche più importanti, Hong Kong, Shanghai e Tokyo sono scese fino a quasi il 7%. Analisti affermano che ciò è dovuto al segno negativo lanciato dal senato Usa ieri, in cui è stato bocciato il piano di salvataggio delle industrie americane dell’auto, che prevedeva aiuti per 14 miliardi di dollari.A mezzogiorno l’indice di Hong Kong era sceso del 6,9%. Nei giorni scorsi l’Hang Seng era salito del 13%, dopo le decisioni di Pechino per combattere il rallentamento dell’economia.Fonte : Asia News

Anche Shanghai subisce una flessione negativa del 3%. Tutti i titoli legati a forniture per l’auto negli Usa hanno subito un abbassamento del 5-6%.

A Tokyo, l’indice Nikkei era già negativo dell’1%. Quando è giunta la notizia della bocciatura del piano Usa per le auto, l’indice è sceso del 6,6%. Le azioni di Toyota, Nissan e altre industrie automobilistiche hanno continuato la loro discesa.

Gli analisti temono il rischio di bancarotta per le “Grandi tre” produttrici di auto in America (Ford, General Motors, Chrysler.

Condividi:

print print
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.