Categoria: Abuso della Psichiatria a scopo di repressione

Minacciano attivista di rinchiuderlo in centro psichiatrico per aver criticato Xi Jinping e il PCC

Le autorità della provincia cinese orientale di Anhui hanno minacciato un’attivista per i diritti umani che aveva criticato il presidente Xi Jinping sui social media, di rinchiuderlo in centro psichiatrico per un trattamento per i suoi “disturbi mentali”.

La Cina sta imprigionando quasi 1 milione di persone, per ‘rieducarle’. Perché hanno la barba o parlano coi parenti all’estero

Potenzialmente più di un milione sono state rinchiuse nei “campi di rieducazione” della Cina nell’ultimo anno.
I campi, che operano al di fuori della giurisdizione dei tribunali, sono progettati per indottrinare gli Uiguri, una minoranza etnica, e costringerli a rinnegare le loro credenze religiose.

Xinjiang: 1 milione di Uiguri sono rinchiusi nei lager di rieducazione o impazziscono nelle cliniche psichiatriche

Dall’aprile 2017, almeno un milione di uiguri dello Xinjiang hanno subito detenzioni e torture. Continua la politica della “terra bruciata”.

Una attivista cinese rinchiusa nell’ospedale psichiatrico nel Guangdong con “nessun segno di malattia”

Alcuni attivisti dei diritti umani hanno riferito a Radio Free Asia che le autorità della provincia cinese meridionale del Guangdong hanno rinchiuso un attivista in un ospedale psichiatrico, nonostante l’apparente assenza di sintomi di una malattia mentale.

CINA-Anhui : medico muore dopo numerosi arresti per la sua fede

La praticante del Falun Gong , Wang Ping della contea di Wuhe è morta a maggio del 2017, dopo anni di ripetuti arresti e detenzioni.

Sun Yi l’autore della lettera trovata in un manufatto prodotto in un campo di lavoro forzato in Cina, muore

La notizia colse di sorpresa il mondo: una lettera che aveva percorso 5.600 miglia dalla Cina fino a raggiungere una piccola città dell’Oregon. Aveva richiamato l’attenzione internazionale sulle torture nel famigerato campo di lavoro di Masanjia.

CINA-Shandong: insegnante di scuola media racconta le percosse e il lavaggio del cervello subiti in prigione

La signora Wang Xiuping, 54 anni, ha iniziato a praticare il Falun Gong nel 1996. Dopo il 20 luglio 1999, data d’inizio della persecuzione della pratica spirituale da parte del regime comunista, è stata arrestata, detenuta, sanzionata e ha subito il saccheggio della sua casa più volte. Ha inoltre perso il lavoro in una scuola media affiliata alla Facoltà di Agraria dello Shandong.