Sono finalmente cominciate le tanto attese Olimpiadi di Pechino 2008

L’evento mondiale, Beijing 2008 Olympic Games, è iniziato alle 20 ora locale di Pechino dell’ 8 agosto. La cerimonia inaugurale, cui hanno assistito una dozzina di capi di stato oltre al presidente cinese Hu Jintao, tra cui il presidente americano George W. Bush, il leader francese Sarkozy e altri partecipanti, ha fatto vedere al mondo la grandezza cui è giunto il colosso giallo (unica nota positiva la Tecnologia Led a basso consumo energetico usata per effettuare impressionanti giochi di luce). Con fuochi d’artificio, tamburi, Tai Chi, danze rituali, costumi tradizionali, musica marziale, e momenti nobili per la storia del suo passato (di cui oggi in questo regime capital/comunista non se ne trova più alcuna traccia), la potenza cinese è riuscita a far credere che, le promesse fatte nell’aprile del 2001 da Kiu Jingmin, vice presidente del Comitato Olimpico di Pechino, che riuscì a convincere il Comitato Olimpico Internazionale a fare assegnare alla Cina i Giochi Olimpici 2008 (“assegnando a Pechino i Giochi, aiuterete lo sviluppo dei diritti umani” fu la sua celebre frase), siano state mantenute, visto che sul tappeto multicolore dello stadio Nido d’Uccello è apparsa la “colomba della pace”, a simboleggiare la fratellanza universale tra tutti i popoli.

Vai all’articolo di Memento Naturae

Condividi:

print print
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.