10 Dicembre 2017: giornata mondiale dei diritti umani.

La Giornata mondiale dei diritti umani è una celebrazione sovranazionale che si tiene in tutto il mondo il 10 dicembre di tutti gli anni. La data è stata scelta per ricordare la proclamazione da parte dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite della Dichiarazione universale dei diritti umani, il 10 dicembre 1948

L’istituzione formale della Giornata è avvenuta durante il 317º meeting globale dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite il 4 dicembre 1950, quando è stata promulgata la risoluzione 423(V) che invitava tutti gli stati membri e tutte le organizzazioni coinvolte ed interessate a celebrare la giornata nella maniera a loro più consona.

La Giornata è uno degli eventi di punta nel calendario del quartier generale delle Nazioni Unite a New York ed è onorata con conferenze di alto profilo politico ed eventi culturali come mostre o concerti riguardanti l’argomento dei diritti umani. Inoltre, in questa giornata vengono tradizionalmente attribuiti i due più importanti riconoscimenti in materia, ovvero il quinquennale premio delle Nazioni Unite per i diritti umani, assegnato a New York, ed il premio Nobel per la pace ad Oslo; oltre a questi premi, molte altre organizzazioni internazionalinon governativecivili edumanitarie su tutto il pianeta scelgono questa giornata per eventi significativi.

Fonte Wikipedia

English version: 

OHCHR ( Office of the High Commissioner for Human Rights), Human Rights Day
________________________________________________________________________________

La Laogai Research Foundation Italia Onlus: “l’altra Cina : in ricordo di Harry Wu” desidera riproporre una riflessione di Antonella Napoli giornalista e analista di questioni internazionali, tratta da un suo articolo uscito nel  Huffington Post il 05/dic/2013 e ancora attuale dal titolo:

Ha senso celebrare la dichiarazione universale dei diritti dell’uomo quando il diritto alla vita è negato in mezzo mondo?

Tra pochi giorni sarà celebrata in tutto il mondo la Giornata dei diritti dell’uomo. Il 10 dicembre ricorre l’anniversario della dichiarazione universale firmata a Parigi nel 1948 che sancisce, come si legge nel primo articolo del testo, che ”tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza”.

 Ma può considerarsi valido un tale principio quando il diritto assoluto, ovvero il ‘diritto alla vita’, oggi è più che mai disatteso in decine e decine di paesi in balia di conflitti e crisi umanitarie e in altrettanti, se non di più, tra cui i democratici Stati Uniti, è ancora ammessa e praticata impunemente la pena di morte?
E non serve andare tanto lontano visto che anche in Italia ampie fasce di popolazione corrono il rischio di violazioni dei diritti.

Nonostante i richiami di organizzazioni come Amnesty International, falle del sistema e scelte politiche inappropriate hanno prodotto in questi anni abusi, ingiustizia, sofferenza e disgregazione sociale…..

….La sensibilizzazione è il prino passo per far sentire la voce degli invisibili, di coloro che di giornate come quella che ricorda la Dichiarazione dei diritti universali dell’uomo sono protagonisti inconsapevoli…..

….Probabilmente non sbagliava Karl Kraus quando affermava “confessiamo una buona volta a noi stessi che da quando l’umanità ha introdotto i diritti dell’uomo, si fa una vita da cani…”. Ma se quei cani cominciano ad abbaiare forse qualcosa può ancora cambiare!

________________________________________________________________________________

Laogai Research Foundation Italia Onlus: “l’altra Cina: in ricordo di Harry Wu”,06 dic 2017

Condividi:

print print
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.