NEWS

L’Onu ha eletto un nuovo paese a difesa dei diritti delle donne: l’Arabia Saudita

Con i suoi petrodollari, il regno ultra-islamista aveva già comprato il seggio più importante del Consiglio per i diritti umani. continua »

La mafia cinese e la camorra alleate nel traffico di rifiuti

Materie plastiche e stracci da Prato a Hong Kong, con guadagni milionari per i clan cinesi ed italiani. Un affare continua »

26 aprile 2016 muore Harry Wu, fondatore della Laogai Research Foundation di Washington [video]

Oggi è l’anniversario della morte di un grande uomo: Harry Wu, fondatore della Laogai Research Foundation di Washington. Harry nacque continua »

La parola “laogai” in alcuni vocabolari italiani non è presente. Studentesse chiedono inserimento.

“Arbeit macht frei”, “il lavoro rende liberi”. Questa è una delle frasi più celebri e toccanti della storia della seconda continua »

Breno-Brescia: studenti del liceo Golgi incontrano la questione delle persecuzioni in Cina e il buddismo

Il 12 aprile 2017 presso l’Aula Magna del Liceo Scientifico Camillo Golgi si è tenuto un seminario / conferenza su continua »

I cinesi in fuga da Pechino che chiedono aiuto a Milano

Fuggono dalla Cina, dove sono considerati «nemici» dal governo. A denunciare persecuzioni, punizioni, pressioni psicologiche sono soprattutto gli evangelici: «Ci continua »

Cina-Sichuan: cinque persone arrestate a seguito dell’auto-immolazione avvenuta a Kardze

Sichuan, Cina. A seguito della vicenda del 15 aprile scorso, in cui un tibetano trentanovenne, padre di quattro bambini si continua »

Richard Gere: “Io, emarginato da Hollywood per il mio impegno pro-Tibet

Non ha dubbi, Richard Gere. Il suo impegno politico a favore dell’indipendenza del Tibet dalla Cina ha fatto sì che continua »

Real Bodies, a Roma 13 malori in due giorni per la controversa mostra di corpi

Redazione Epoch Times Italia, 10/04/2017 Tredici malori in soli due giorni per la mostra Real Bodies a Roma. Cadaveri messi in continua »

La vittoria dell’Associazione Patriottica: il vescovo illecito Zhan Silu concelebra con mons. Ma Daqin di Shanghai

Bernardo Cervellera Zhan Silu è stato ordinato nel 2000. Ma Daqin, ancora agli arresti domiciliari, ma ha potuto “visitare la continua »

La Svizzera vieta esportazione in Cina di materiale di sorveglianza. Può essere utilizzato per la repressione

La Svizzera ha bloccato l’esportazione di materiale di sorveglianza verso una società cinese, col sospetto che fosse destinato al regime continua »

L’ombra delle mafie cinesi su Parigi. La mafia asiatica prospera in Francia

Sconosciuta, ma temibile; ben consolidata, ma molto discreta. Sulla base di un’organizzazione impeccabile, reti criminali asiatiche interferiscono nella vita del continua »

Com’è davvero lavorare in una fabbrica cinese dove si fanno gli iPhone: il racconto di un ex operaio

Uno studente svela su “Business Insider” le sue 6 settimane alla catena di montaggio di Pegatron, fornitore cinese di Apple: continua »

Nella Cina di oggi chiunque può essere vittima del regime

Zheng Yan, Leo Timm, Epoch Times | 10/04/2017 Yu Wensheng, uno dei pochi avvocati per i diritti umani in Cina continua »

In Cina l’Unfpa «Sostiene l’aborto forzato», tagliati i fondi:

L’Unfpa respinge le accuse al mittente, sostenendo che si tratta di una «affermazione errata. continua »

 

Breno-Brescia: studenti del liceo Golgi incontrano la questione delle persecuzioni in Cina e il buddismo

Il 12 aprile 2017 presso l’Aula Magna del Liceo Scientifico Camillo Golgi si è tenuto un seminario / conferenza su “i lager cinesi, buddismo, Tibet e le persecuzioni religiose in Cina”. Temi scottanti e di interesseUn seminario caratterizzato da un elevato contenuto socio-culturale. Il simposio è stato patrocinato dall’AESPI (Associazione Europea Scuola e Professionalità Insegnante).

Cina, scomparsa da due anni era in carcere per spionaggio: imprenditrice rimpatriata negli Stati Uniti

L’accusa è di spionaggio. È stata rimpatriata negli Stati Uniti l’imprenditrice sino-americana condannata in Cina. Sandy Phan-Gillis è arrivata nella notte a Los Angeles, secondo quanto ha riportato la Dui Hua Foundation di San Francisco, due giorni dopo essere stata condannata da una corte cinese a tre anni e mezzo di prigione.

Cina al 176imo posto nell’indice mondiale della libertà di stampa.

Secondo quando riportato dall’osservatorio internazionale sulla libertà di stampa Reporters sans frontièrs (Giornalisti senza frontiere), la Cina risulta essere il paese con la maggior censura, mantenendosi agli ultimi posti della classifica, occupando il 176imo su 180; agli ultimissimi Siria, Turkmenistan, Eritrea e Corea del Nord.

CINA : tre anni di carcere per Li Heping, avvocato cristiano per i diritti umani

Il processo condotto a porte chiuse. È uno degli avvocati e attivisti per i diritti arrestati nel luglio 2015. Durante la prigionia Li ha subito torture. In assenza di reati durante la sospensiva non dovrà scontare la  pena.

Monaco rilasciato dopo tre anni di prigionia

Lobsang Gyatso è stato arrestato nel 2014 per aver protestato brandendo una bandiera tibetana disegnata a mano. E’ stato rilasciato dalla prigione Mianyang,contea di Ngaba, Tibet orientale, lo scorso 19 aprile, dopo 3 anni di prigionia.

I cristiani, il Tibet, gli attivisti. Così sale l’oppressione cinese

Pechino da un lato apre a un rapporto più maturo con la comunità internazionale, dall’altro sta aggiornando le sue politiche repressive in vista del congresso del Partito comunista che si terrà a ottobre, e che confermerà nel ruolo di leader indiscusso il segretario del partito e presidente della repubblica Xi Jinping.

L’Onu ha eletto un nuovo paese a difesa dei diritti delle donne: l’Arabia Saudita

Con i suoi petrodollari, il regno ultra-islamista aveva già comprato il seggio più importante del Consiglio per i diritti umani.

TIBET- CINA: Il Tibet ricorda il Panchen Lama, da 22 anni detenuto in segreto da Pechino

Il Tibet ricorda il Panchen Lama, da 22 anni detenuto in segreto da Pechino Gedhun Choekyi aveva sei anni quando fu rapito, e da allora non si hanno notizie. I tibetani lo ricordano il giorno del suo 28mo compleanno. Pechino cerca di imporre le sue scelte sul futuro del buddismo tibetano, ma i tibetani chiedono il rilascio del monaco.